Cosa offre il mercato dei processori per netbook?

Il mercato dei processori orientati ai Netbook stenta a trovare validi investitori nei progetti per nuove CPU. Ma la cosa non deve destare preoccupazione: il limite tra i tablet e questa particolare concezione di PC dalle ridotte dimensioni si fa sempre più labile, a tal punto che le grandi aziende di processori preferiscono sviluppare il primo tipo di dispositivi e guardare al futuro. Ma talvolta, c’è anche spazio per le novità.

INTEL
La Intel prosegue con la sua serie ATOM senza apportare modifiche ai processori per Netbook già esistenti (che tra la lunga serie vedono in pole position i nuovi nati Z650 e Z670). Il motivo principale per cui tali processori non subiscono variazioni è legato all’impegno della casa produttrice nello sviluppo di tecnologia x86 su tablet Android-based.

NVIDIA
Anche Tegra della Nvidia è fermo, dal punto di vista dei netbook, ai primi mesi del 2011, dove il Tegra 250 3D è stato adottato per essere, coi suoi 1,20 Ghz e un chipset capabile di grafica tridimensionale, ancora competitivo e attuale. Il resto degli sforzi della Nvidia è concentrato (ancora non per molto), verso la Apple.

VIA
Anche Via sembra non aver nulla in cantiere: d’altronde, grazie alla serie NANO (che ha sfondato il muro dei 2.00 Ghz a 64 bit dal lontano 2009), resta ancora tra le principali fornitrici di netbook di alta gamma come Sony, Toshiba e altri competitors agguerriti dal punto di vista delle prestazioni.

AMD e i suoi nuovi E1 ed E2
AMD, prima concorrente della Intel nel campo delle CPU, ha rilasciato proprio a Giugno di quest’anno due processori di moderna concezione. Si tratta della versione E1-1200 e di quella E2-1800 da 40 nm. In tutti e due i casi si tratta di processori dual core con cache di secondo livello a 2 Mb di potenza. Sostanzialmente non si tratta di nulla di nuovo sotto il sole, almeno fino a questo punto. Ma dove i due modelli appena creati superano i predecessori è sotto l’aspetto della velocità e della memoria video (le prestazioni delle GPU sono più del doppio di ogni modello presente sul mercato). L’E2 supera il muro degli 1.65 Ghz finora mantenuto dalla casa produttrice, portandosi ad 1,70 Ghz overcloccabili via software. Per l’E1 si rimane “ragionevolmente” sotto la soglia degli 1.40: ma la cosa non sorprende, visto che stiamo parlando di fascia più contenuta di prezzo. In casa AMD continuano ad essere venduti in ampia scala l’E-450, l’E350, l’E-300 e l’E-240. Tutti i processori, compresi i nuovi E1 ed E2, continueranno ad essere implementati trasversalmente su netbook ASUS di bassa fascia, su HP di media fascia e anche su Netbook LENOVO.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *